UCDigitalis >
IMPACTVM >
Artes e Humanidades >
Archai >
Archai nº 28 >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10316.2/47754

Title: Come “statue di bronzo”: i luoghi socratici del silenzio
Other Titles: Like “bronze statues”: on the role of silence in Socratic dialogues
Authors: Pentassuglio, Francesca
Keywords: silenzio
paideia
dialogo socratico
Eschine
Platone
Issue Date: 2019
Publisher: Imprensa da Universidade de Coimbra
location : Coimbra
Abstract: Obiettivo del presente contributo è un esame dei riferimenti al tema del silenzio in alcuni “luoghi” della letteratura socratica. Più particolarmente, l’analisi si concentra sull’importanza riconosciuta alla virtù del σιωπᾶν in due specifici ambiti: 1) l’educazione dei giovani e 2) lo scambio dialogico. Il primo aspetto è indagato soprattutto a partire dal Milziade di Eschine di Sfetto, che presenta positivamente la capacità di tacere nei giovani (Stob. 2.31, 23; Plu. De recta rat. aud. 4 p. 39b-c) e che permette di istituire, a questo riguardo, alcuni paralleli con opere non socratiche (in particolare X. Lac. 3.5 e Isoc. Bus. 28-29). Il secondo aspetto, non privo di connessioni con il primo, è invece approfondito soprattutto a partire da un riferimento al ruolo del silenzio nel Protagora platonico (329b), che consente di indagarne la funzione più specificamente anti-sofistica.
URI: http://hdl.handle.net/10316.2/47754
ISSN: 2179-4960
1984‑249X (PDF)
Appears in Collections:Archai nº 28

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Come_statue_di_bronzo,_i_luoghi_socratici.pdf652,59 kBAdobe PDFView/Open

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.